UZBEKISTAN - Taskhent

Tour di Gruppo nella Terra di Tamerlano, sulla "Via della Seta"

  • Tour Garantito , Volo + Tour , Tour guidato
  • 8 giorni / 6 notti
  • 3 stelle , 4 e 5 stelle

Ecco un interessantissimo tour di gruppo in Italiano con partenze garantite alla scoperta di bellezze dell'Uzbekistan Visiterete Tashkent, Khiva, Bukhara, Samarcanda e altre piccole città carovaniere dalle costruzioni che si confondono con l'azzurro del cielo, moschee dalle colorate piastrelle policrome, slanciati minareti, mausolei e caravanserragli:  le città dalle cupole azzurre e oro. A Khiva vero tesoro dell’architettura  orientale vivrai l'atmosfera dell'antica Khoresm. Bukhara ti fermerai ad osservare come vivono i Talebani (studenti) nella Madrasa. Osservare come si truccano le donne uzbeke con "usma" vegetale (lat. Ísatis tinctória) per fare monociglia e kheena nel Mitan Village. A Tashkent ammirare le stazioni della prima metropolitana in Asia Centrale con le particolari decorazione in stile sovietico . A Samarcanda partecipare alla produzione di carta di seta fatta a mano dal gelso.


Partenza con voli di linea diretti da Milano, da Roma.

Dettagli

PROGRAMMA DEL TOUR                                  B/L/D (Colazione/Pranzo/Cena)

1° GIORNO  Italia –Uzbekistan
Volo: Italia - Tashkent. Pernottamento e pasti ia bordo.

2° GIORNO Tashkent (B/L/D)
Arrivo a Tashkent al mattino presto (per usufruire dei servizi previsti arrivare max entro le 7:30). Fuori dall'aeroporto vi attende la guida parlante italiano per trasferimento in hotel dove lascerete i bagagli e farete colazione.(check-in disponibile dalle 14:00 se volete usufruire della camera bisogna acquistare earlycheck-in) Poi alle ore 09:00 si parte per le visite della città. La madrassa di Kukeldash è una splendida scuola coranica del XVI secolo, la cui piazza si riempie di fedeli al venerdì in occasione della preghiera settimanale; nelle vicinanze sorge la piccola moschea Jami, risalente al XV secolo e utilizzata in epoca sovietica come officina  per la lavorazione di lamiere. Il bazar Chorsu è un enorme mercato all’aperto. Visita della complesso Khast Imam, di particolare interesse è la Moschea Tillya Sheykh, del XVI secolo, in cui si conserva quello che è ritenuto il più antico Corano esistente, segnato col sangue dello stesso Califfo Osman, assassinato nel 655; la madrassa Barak Khan, fondata nel XVI sec. da un discendente di Tamerlano; il mausoleo Kafal Shashi, tomba dell’omonimo poeta e filosofo dell’islam che visse dal 904 al 979. La visita continua con la piazza dell’ Indipendenza. Pranzo in un ristorante locale. Si riprende con il Museo delle arti applicate. Piazza Amir Temur. La metropolitana di Tashkent. Cena in ristorante poi rientro in hotel e tempo libero.


3° GIORNO Tashkent- Samarcanda  (Treno) (B/L/D)
Colazione in hotel. Trasferimento in stazione per prendere alle 08:00 il treno per Samarcanda, arrivo previsto alle 10:10. Con la vostra guida scoprirete la capitale  dell’Impero di Tamerlano con la sua storia di venticinque secoli. Samarcanda con il suo nome magico e un po’ misterioso evoca immagini di itinerari e viaggiatori lungo la via della seta, con le sue cupole smaltate a vetro, le sue mura dai colori vivaci e mausolei che costituiscono il tesoro dell‘architettura dell’Asia Centrale. Visita al mausoleo di Gur-Emir (XV secolo) – che significa “la tomba dell’ Emiro” - è posto dove venne sepolto Tamerlano. Il mausoleo fu costruito per ordine di Tamerlano per il suo nipote Mukhammad Sultan, morto nel 1403. La piazza Registan è il simbolo di Samarcanda (XV-XVII secolo) circondata dalle meravigliose madrasse di Ulughbek, Sher Dor e Tilla–Kari, decorate con l’abbagliante maiolica, la testimonianza dell’evoluzione dell’architettura dei Timuridi. Pranzo in ristorante poi si prosegue con la visita del complesso Shakhi-Zinda e’ un gioiello di architettura del XIV-XV di Samarcanda, unico nel suo genere, dove si possono trovare tutti  i processi artistici della decorazione islamica. Poi la moschea di Bibi-Khanim (XV secolo), era la più grande moschea della sua epoca nell’Asia Centrale. Vicino alla  moschea si trova il Bazar orientale Siab vi immergerete in mille colori e profumi. Cena in un ristorante tradizionale. Pernottamento in hotel e tempo libero, da non perdere lo spettacolo della piazza Registan illuminata. 


4° GIORNO Samarcanda-Mitan- Bukhara (288km) (B/L/D)
Colazione in hotel. Visita della cartiera famosa per la produzione di carta di seta. Partenza per Mitan per vivere l’esperienza di una famiglia in un piccolo villaggio situato nel vasto e  splendido regione di Samarcanda, 60 km a nord-ovest della famosa oasi. Pranzo presso un famiglia del villaggio; assisterete alla preparazione dei cibi tradizionali. Avrete la possibilità di osservare la preparazione di bitchak - una pasta ripiena di verdure e che si cucina nel forno di argilla "tandyr" . Assisterete alla preparazione dei trattamenti di bellezza naturali delle donne Uzbeke. Si parte per Bukhara con sosta per visitare i resti dell’antico caravanserraglio Rabat-i-malik con il grande deposito medievale  di acqua “Sardoba”. Arrivo in tempo per la cena in ristorante e poi sistemazione in hotel 


5° GIORNO Bukhara (B/L/D)
Colazione in Hotel poi incontro con la guida e visita ad una delle più antiche città del  mondo, la sua storia data la fondazione a oltre 2.500 anni. Bukhara nel corso di 200 anni fu il centro del Regno Islamico e fiorì come il centro commerciale e scientifico dell’Asia Centrale. Durante l’invasione degli mongoli nel 1219 venne distrutta.  Oggi Bukhara è uno dei centri maggiori dell’industria e dell’economia. Lyabi-Hauz è la  piazza principale costruita attorno ad una vasca nel 1620. Nel XX secolo nel giardino davanti alla madrassa trovò posto il monumento del leggendario personaggio popolare Khodja Nasreddin. A est della statua vi è la Madrassa di Nodir Devan Beghi  (1622), costruita come caravanserraglio, ma poi è diventata madrassa. A nord vi è la madrasa Kukeldash (1568-1569)- è il più antico e grande complesso di Lyabi Hauz. Oggi a Bukhara si trova una delle più antiche moschea dell’Asia Centrale – La moschea Magoki-Attari (10°- 12°-16° sec.). Pranzo in ristorante L’escursione pomeridiana: il simbolo principale e punto di riferimento della città è il Minareto Kalyan « il minareto grande »,  con un’altezza di 47 m. Vicino al Minareto Kalyan si trova la Moschea Kalyan, collegata al minareto da un piccolo ponte. Madrasa di Ulugbek e Abdulaziz Khan. Proseguimento nella cittadella dell’Ark (XVIII-XIX secolo), una città regale, centro dell’ organizzazione statale di Bukhara. Accanto alla vasca di fronte all’ingresso dell’ Ark sorge la moschea Bolo-khauz (1712) – luogo di culto ufficiale dell’ emiro, luogo di una bellezza speciale. Il mausoleo dei Samanidi (X secolo) fu costruito nel periodo di Ismail Samani (892-907) e divenne sepolcro famigliare dei Samanidi.  Pernottamento in hotel. Cena in ristorante 


6° GIORNO Bukhara- Khiva  450 km. (B/L/D)
Colazione in hotel. Si parte per Khiva attraversando parte del deserto di Kyzylkum, con sosta lungo il fiume Amudarya per il pranzo. Arrivo nel tardo pomeriggio sistemazione in hotel e tempo libero poi cena in ristorante


7° GIORNO Khiva  (B/L/D)
Colazione in hotel. Intera giornata dedicata alle escursioni per la citta’ di Khiva. Nota come « la citta’ museo a cielo aperto ». Questa citta’ esiste da circa 900 anni, ma il suo sviluppo è arrivato solo nel XIX secolo, quando è stata l’ultimo centro del commercio degli schiavi. L’escursione inizia con la visita della cittadella Ichan Kala « La fortezza interna » di Khiva. Il compatto e  affascinante centro storico, ben conservato con monumenti del XVII-XIX sec: il complesso “Kunya Ark” con l’harem e le vecchie prigioni; la Scuola Coranica di Amin Khan, la bellissima Moschea di Juma che era costruita nel X secolo e che e’ stata restaurata nel XVIII secolo. Pranzo in ristorante. Il Tosh Khovli « Il palazzo di Pietra » costruito come splendida alternativa alla Kunya Ark, consiste in alcune costruzioni intorno ad un cortile circondato dalle mura. Visita della Madrasa di Kuli Khan, del bazar e del caravanserraglio. Cena in un ristorante tradizionale Pernottamento  in hotel


8° GIORNO Khiva-Urgench – Italia (Volo) (B/L/_)
Colazione in Hotel. Tempo libero poi trasferimento in aeroporto e partenza per Italia


Hotel previsti 
Khiva            Bek Khiva 4 Stelle
Bukhara        Malika 4 Stelle
Samarcanda  Emirhjan 4 Stelle o Grand Samarkand 4 Stelle
Tashkent.     Sharq Hotel 4 Stelle o Ramada 4 Stelle
La categoria degli hotel è riferita alla classificazione locale. In caso di indisponibilità verranno sostituiti da altri di identico livello


Voli
Da Milano UZ Uzbekistan Air
Venerdì Milano MXP 19:15 Tashkent TAS 04:25

Venerdi Urgench UGC 14:40 Milano MXP 17:45


Da Roma UZ Uzbekistan Air
Martedì Roma FCO 19:15 Tashkent TAS 04:15

Martedì Urgench UGC 14:40 Roma FCO 17:45


Date e prezzi
Prezzo
01/10/21 / 08/10/21
Quota da MILANO per Persona in Camera doppia (su min 4pax)
€ 1800
12/10/21 / 19/10/21
Quota da Roma per Persona in Camera doppia (su min 4pax)
€ 1800
19/10/21 / 26/10/21
Quota da Roma per Persona in Camera doppia (su min 4pax)
€ 1800
22/10/21 / 29/10/21
Quota da MILANO per Persona in Camera doppia (su min 4pax)
€ 1800
23/10/21 / 19/03/22
Viaggio Non Disponibile
---

Supplementi

dal 24/03/21 al 22/10/21
Supplemento Singola a partire da
€ 200
Incluso/Escluso

La quota base comprende: 
Volo Intercontinentale Italia/Uzbekistan/Italia (vedi operativi)
Trasferimenti da/per gli aeroporti con mezzi privati e personale specializzato;
Trasferimenti interni con Treni veloci 2 classe e/o mezzi privati
Sistemazione in camera doppia con servizi privati in hotel selezionati con trattamento di pernottamento e prima colazione
Pensione completa come da programma in ristoranti o in hotel (6pranzi,6 cene)
Assistenza 24h del nostro ufficio
Tutte le visite compresi biglietti di ingresso, come da programma con guide locali parlanti italiano
Iscrizione euro 50,00  Comprende  Assicurazione Medico Bagaglio e Covi-19 Interruzione Plus (vedi polizza)
Assistenza del nostro ufficio in Uzbekistan

La quota base non comprende:
Tasse aeroportuali (circa 220 euro)
Assicurazione Annullamento Viaggio 3,5% sul totale pratica(facoltativa ma viovamente consigliata)
Assicurazione Integrativa Medica Caremed 3,10 euro al giorno per pesona (Facoltativa)
Bevande e pasti non menzionati nel programma
Mance non obbligatorie ma suggerite per autista e guida
Extra di carattere personale; Eventuali tasse per foto e video (da 1Euro a seconda dei siti)
Quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende” o come facoltativo

Supplementi Facoltativi o Riduzioni
Early check-in, utilizzo delle camere anticipato (prima delle 14:00) euro 46,00/pp


*  Tasso di cambio applicato EuroUS$ 1,20 se al momento del saldo si verificassero variazioni nel cambio  di +/-2% verrà applicato relativo adeguamento. Si può richiedere “Adeguamento Valuta Bloccato” vuol dire che al momento della prenotazione (incasso dell’acconto) applichiamo il cambio del giorno, adeguiamo la quota aggiungendo un costo fisso di euro 30/pp  il prezzo rimarrà invariato e non riceverete richieste di adeguamento al rialzo (neanche a termini di legge) per variazioni sfavorevoli del cambio valutario.


NOTE: Le partenze sono garantite al raggioungimento di minimo 4 partecipanti. In alternativa otremo fare una quotazione per 2 persone. Gli itinerari sono soggetti a modifiche in base ai voli o treni confermati, alle condizioni delle strade e alla disponibilità delle camere. Ci riserviamo il diritto di sostituire gli hotel menzionati con altri di categoria similare o superiore

Appunti di Viaggio

CONSIGLI UTILI E CURIOSITÀ:


Superficie: 447.400 km²
Moneta: la moneta ufficiale è il Sum. 1 euro è pari a circa 10494,6 Sum (UZS)
Popolazione: 25.981.647 abitanti.
Religione: circa l'88% della popolazione è musulmana sunnita e il 9% ortodossa; poi ci sono piccole comunità cattoliche, luterane, ebree e alcune buddhiste.
Voli : circa 6 ore di volo, per i tragitti diretti. Partenze da Roma e Milano 
Fuso orario: +4 ore rispetto all'Italia; +3 ore quando in Italia è in vigore l'ora lega
Elettricità: 220 V. Le prese elettriche sono come quelle quelle italiane. tipo Bosh .
Aeroporti: l'aeroporto di Tashkent si trova a 10 km dal centro città. Per raggiungerlo contrattate il prezzo della corsa con i taxi privati, vi costerà dai 5 ai 10 USD. Il tragitto in autobus vi costerà circa 1 USD.
Lingua: la lingua ufficiale è l'uzbeko. Il russo è correntemente parlato, spesso più dell'uzbeko.
Telefono:
per chiamare l'Uzbekistan dall'Italia, comporre il prefisso internazionale 00 + 998 seguito da 71 per Tashkent (712 in caso di un numero a sei cifre); 662 per Samarcanda, 6522 per Bukhara, 6222 per Khiva, 742 per Andijan, 6922 per Namangan, 732 per Fergana + il n° desiderato.
Dall'Uzbekistan verso l'Italia, comporre 00 + 39 + il n° desiderato comprensivo di 0 iniziale.
Salute: Non è obbligatorio alcun vaccino. Consigliamo di consultare il sito della Farnesina
Si raccomanda di bere acqua minerale in bottiglia se non si è sicuri della qualità dell'acqua del rubinetto. 
Soprattutto per chi soffrisse di particolari patologie, è' consigliato sentire il proprio medico prima della partenza.Moneta: SOM (UZS)  1 Euro 10468 Som ;  1 SOM = 0,000091
Euro, Dollari e tutte le principali monete possono essere cambiate presso qualunque filiale della Banca Nazionale dell’Uzbekistan o presso i cambiavalute presenti in tutti i maggiori alberghi del paese. Traveller cheques e carte di credito sono accettate solo nelle città principali.
Clima: continentale caldo-secco mesi estivi (25/38 C°), freddo-secco mesi invernali (-5/+8 C°) Una giacca a vento impermeabilizzata fa comodo
Mezzi di trasporto: costano molto poco; taxi molto diffusi e numerosi anche abusivi (tipo Uber), la gente li usa tantissimo anche fra città distanti.
Telefonia: possibilità di acquistare delle sim card con pochi euro che permettono di navigare e chiamare con il cellulare anche all'estero
WiFi: presente in tutti gli hotel 


Cucina:
i cinque piatti della cucina regionale da non perdere durante il vostro viaggio da sogno ! 


1. Gumma di Khiva 
“Gumma” e` una sorta di gnocchi fritti, ripieni di carne macinata e cipolla (oppure le verdure tipo patate, zucca ed ecc.) condite con il pepe, prezemolo e sale. Viene fritto nell’olio di semi di girasole ad una temperatura di circa 200 C° e servito caldo.
È tradizionalmente lo mangiano come antipasto o contorno, senza posate, con le dita.
Nella cucina turca, c'è un piatto simile, che si chiama " tcheburek ", molto popolare tra la diaspora dei tatari di Crimea. 


2. Il Navruz Kebab a Bukhara 
“Navro’z Kebab” e` una specialita` culinaria che si puo` assaggiare solamente a Bukhara, soprattutto in chaykhana nel complesso di Lyabi – Hauz. Questo è un piatto molto nutriente, che è in forma di una pila di strati successivi di: carne di manzo, patate, cipolle, pomodori conditi con il cumino, il pepe, il prezzemolo e il sale. 


3. Il Plov di Samarcanda
"Plov" è un piatto tradizionale dell'Uzbekistan, fatto di riso, carote e carne (di solito la  carne di pecora). Ci sono piu` di centinaio di tipi del plov con diverse ricette che variano a seconda delle regioni.
Il Plov di Samarcanda ha una grande reputazione in tutte le regioni. A partire dalla base comune, il Plov di Samarcanda è arricchito con ceci, aglio, chiodi di garofano, uva passa, uova di quaglia ed aromatizzato con spezie com: il cumino, zafferano, coriandolo, pepe e semi di Bérberis. L'uso di olio di cotone per la preparazione del plov è necessario per ottenere il vero gusto del buon plov. Pero` nei ristoranti usano un olio bianco per gli stranieri.
Particolarita` del Plov di Samarcanda si vede anche nella preparazione: il plov non deve essere mescolato, tutto si fa in ordine, cioe` la carne sempre in fondo, poi le cipolle, le carote, dopo il riso. Tutto questo si prepara a fuoco dolce in una casseruola a fondo molto spesso. Questo è molto importante, perché senza aderire a questa tecnica sara` impossibile ottenere il sapore speciale del Plov di Samarcanda. 


4. Shashlik a Tashkent
"Shashlik ", questo gli spiedini di carne, cotti al barbecue, e` un altro piatto essenziale del  paese. "Shashlik" significa “sei pezzi”, in generale, alternando pezzi di carne e grasso.  Il Shashlik a Tashkent, in particolare quelli della rete di ristoranti "Bek" hanno una grande reputazione tra la gente locale. Gli spiedini più popolari sono quelli di pecora, chiamati "baranina kuskovaya", carne di manzo - "govyadina kuskovaya" oppure di pollo - " kouriniy shashlik".
Ci sono anche altri tipi di Shashlik ad esempio:
"jigar shashlik" – si fa dal fegato di una pecora; opure dai pezzi di grasso dalla coda di pecora;
"svinina kuskovaya" – e` la più famosa tra gli intenditori, gli spiedini di maiale;
"baranii ryobrishki "- scottadito di agnello, che sono molto apprezzate per il loro sapore e il loro gusto.
"ovoshnoy shashlik" - shashlik di verdure (pomodori, melanzane, pereroni, patate)

5. Il Dimlama il cibo di campagna
La cucina dei villaggi della repubblica d’Uzbekistan, riserva un buon numero di piatti tradizionali e ricette. La specialità del cibo piu` famoso e` il " Dimalama ". Si tratta di un cibo sulla base di patate, carote, cipolle, cavoli,  pomodori e carne di manzo.
Il Dimlama è molto comune e molto facile da fare e può essere consumato sia in estate che in inverno.
Non perdete l'occasione di gustare una deliziosa "Dimlama" nella campagna durante il vostro soggiorno in Uzbekistan !


STORIA e CITTA'

Il tratto cruciale dell'antica Via della Seta, che collegava la Persia alla Cina,  toccando  le famose città carovaniere  di KhivaBukhara,Samarcanda,Shakhirisabz, sino a Tashkent,la capitale.

Tashkent – “La Stella d'Oriente”

Tashkent è la capitale dell’Uzbekistan , ha una popolazione di 24 millioni di abitanti, si trova ad un’altitudine di 489 metri, centro di tutta l’Asia Centrale. Tashkent e la città più grande e cosmopolita di questa parte del mondo; è anche il  maggiore centro economico e culturale della Repubblica Uzbeka, sede di cotonifici, setifici, stabilimenti meccanici, industrie chimiche e riveste un importante ruolo di nodo di comunicazioni. Poco rimane del suo passato a causa di un terremoto che la distrusse nel 1966 e soprattutto dalla realizzazione in epoca sovietica di un piano urbanistico elaborato fin dal 1916. Il risultato è che la Tashkent odierna ha assunto l’aspetto tipico di una città dell'Europa orientale. Del suo passato Tashkent ha conservato ancora l'Eski Shakhar, ossia la città vecchia, fatta di stradine strette e modeste abitazioni, ma anche di antiche madrase (scuole islamiche) e magnifiche moschee.

Samarkanda – “Paradiso di Turchese”

Samarcanda è la terza città per dimensioni in Uzbekistan (popolazione 352.047 abitanti calcolati per il 2010) e il capoluogo della regione di Samarcanda. La città è per lo più conosciuta per essere nel mezzo della Via della seta nel percorso tra la Cina e l'Occidente. Città collocata a 702 metri sopra il livello del mare. Nel 2001, UNESCO ha inserito la città, vecchia di 2700 anni, nella lista dei Patrimoni dell'Umanità, sotto il titolo di Samarcanda - Crocevia di culture. Un tempo Samarcanda fu la città più ricca dell'Asia Centrale e Alessandro Magno la conquistò nel 329 a.C..
Sotto il suo impero, Samarcanda rifiorì diventando una delle città più importanti.  Successivamente conobbe l'invasione araba dei Persiani e di diverse successive dinastie turche. Nel 1370 Amir Temur (Tamerlano) decise di rendere Samarcanda una città stupenda e usarla come Capitale dell'Impero che avrebbe costruito e che si estese dall'India.  La ricostruzione durò 35 anni e la città divenne il centro della regione chiamata in Occidente Transoxiana.  Ancora oggi Samarcanda è una città bellissima, magica e mistica.

Bukhara – “ La Perla dell’Islam”
Bukhara è il capoluogo della regione di Bukhara, città dell'Uzbekistan con una popolazione di 231.793 abitanti nel 2010. È stata per secoli una delle più importanti città di Transoxiana islamica. Durante l'invasione mongola, fu distrutta da Genghis Khan e cadde poi sotto l'influenza di Tamerlano, dove rifiorì.
Più tardi divenne famosa come Khanato di Bukhara e in questo periodo vide sviluppare considerevolmente la sua economia grazie ai ricchi traffici mercantili che la coinvolgevano, sorgendo sulla via della seta.  

Khiva – “Una sorpresa per gli occhi”
Città affascinante nella regione del Khorezm. La sua storia affonda nella leggenda: si dice che, Khiva fu fondata quando Sem, figlio di Noè, scavò un pozzo in questa zona. Storicamente comunque è accertato che la città esisteva nell'VIII secolo come fortezza minore e stazione commerciale lungo la diramazione della Via della Seta in direzione del Mar Caspio e del Volga. All'inizio del XVI secolo Khiva divenne la capitale dell'impero Timuride: era famosa per un fiorente mercato degli schiavi.


Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!